Auto nuove, maggio in crescita, ma troppi km0

Mercato Italia di auto nuove in crescita dell’8,1% a maggio, grazie al noleggio a lungo termine, che in cinque mesi ha fatto registrare un boom del 15,4%, ma anche dei tanti, forse troppi, km 0. Infatti del milione abbondante di veicoli immatricolati quest’anno (autovetture e veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate), ben 130 mila sono intestati a Case e Concessionari, ovvero demo e km 0, come scrive Dataforce.

AUTO NUOVE, NEI PRIMI CINQUE MESI DELL’ANNO CRESCITA A DOPPIA CIFRA SOLO DELL’NLT

Il mercato delle auto nuove da gennaio a maggio ha visto una flessione dei privati dell’1,3% e delle flotte in proprietà e leasing addirittura del 10%, mentre  il Noleggio a lungo termine ha fatto un balzo in avanti del 15,4%. Il long rent, dunque, si conferma l’unica vera nota lieta del 2017, dopo un altrettanto positivo 2016 con ben 144.184 veicoli (quasi 20.000 in più rispetto allo stesso periodo del 2016). Il leader di mercato è Leasys (la captive di FCA), che ha immatricolato 33.861 unità (più 18%), raggiungendo un market share del 23,5%. Al secondo posto ALD Automotive, che ha targato 27.655 veicoli (più 16,2%, e quota di mercato del 19,2%). Terza è Arval (22.214 nuove targhe, piu 14,8%, market share 15,4%). Il quarto player di primaria importanza è, come lo scorso anno, LeasePlan (19.176 immatricolazioni, in crescita del 15,4%, quindi in linea con il mercato NLT, e una market share del 13,3%).

Seguono, a distanza (perché i “magnifici quattro” raggiungono una quota complessiva del 71,4% dell’intero mercato), gli altri player del comparto. Da segnalare le ottime performance di Sifà, giovane società di noleggio a lungo termine di Reggio Emilia a capitale interamente italiano (più 285%), e di PSA Renting, che ha triplicato le vendite.

Alberto Vita

Facci sapere la tua opinione